Vuoi vendere casa? Scopri l’Home Stager con Studio61

Home Staging: Cos’è e Come Funziona

Oggi vi parlerò di una nuova tendenza che sta prendendo piede in Italia ma che ha già avuto modo di affermarsi in Gran Bretagna e negli Stati Uniti.

Di cosa si tratta?

Dell’Home staging.
Sicuramente avrete notato in televisione quei programmi americani basati sulla ristrutturazione di case, in cui degli esperti venditori preparano le abitazioni nel modo più adatto possibile, in vista di una vendita.

Un vero e proprio servizio personalizzato che consiste nel rendere impeccabile una casa, mettendo in risalto i suoi punti forza e migliorando gli aspetti negativi che potrebbero far tentennare l’ipotetico acquirente.

In cosa consiste esattamente questo lavoro?

Nel decorare e arredare una casa in affitto o in vendita valorizzandola dal punto di vista estetico e di conseguenza economico, agendo per conto di privati o agenzie immobiliari.

In breve,l’home stager deve saper unire creatività e strategie di vendita, affidandosi sulle proprie competenze in materia di interior design e marketing immobiliare.

È un lavoro che possono fare tutte le persone che hanno una passione o un’esperienza nel settore, ma la concorrenza sta aumentando sempre di più, pertanto è lecito avvicinarsi a questo mestiere con le idee chiare in testa e un business plan funzionale. Inoltre, chi svolge attività di Home Staging non deve sottovalutare l’apporto di validi collaboratori.

Dovrà quindi essere bravo anche nel coltivare pubbliche relazioni e rapporti con altri professionisti (agenti e consulenti immobiliari, pittori, negozi che affittano mobili e complementi d’arredo) che possano fare al caso suo.

Una caratteristica fondamentale dell’home stager è infatti proprio questa: il fiuto.

Sa individuare subito i punti di forza: luminosità, ampiezza, affaccio e disposizione delle stanze. Ma non finisce qui. L’Home stager li valorizza con rimedi poco costosi e molto semplici.

Come?

Riposizionando mobili, eliminando oggetti superflui che potrebbero distrarre il visitatore, riorganizzare gli ambienti con criterio e stile, aggiungendo magari un decisivo tocco di colore. In poche parole, gli ingredienti perfetti per trasformare la tua casa come tu stesso non l’hai mai vista.

Spesso l’aggiunta di uno specchio, di un elemento d’arredo o di una semplice tenda possono contribuire al miglioramento della tua casa e a farla vendere con più velocità e al prezzo giusto di mercato.

Il superfluo non deve mai prendere il sopravvento nella tua casa: l’essenziale è sempre più apprezzato.La chiarezza vince sul disordine, l’equilibrio sul caotico.

Come funziona l’Home Staging

Analisi e progettazione

L’home stager visita l’immobile e lo studia: spazi, proporzioni, illuminazione, colori. Valuta pregi e difetti, analizza il mercato, il target di riferimento, il luogo e i trend di consumo.

Sulla base di questa ricerca, presenta una proposta di progetto, valutando tempi di realizzazione, costi e prezzo di vendita con e senza il proprio intervento.

Il progetto dell’home stager comprende anche un piano marketing adeguato all’operazione immobiliare:
• strumenti e piattaforme dove pubblicizzare la vendita
• studio per un annuncio efficace
• proposta di comunicazione visiva professionale: fotografie, rendering 3D, video.

Home staging virtuale

• annuncio efficace
• viste 3D dell’immobile sottoposto all’intervento di home staging
• home book in cui vengono proposti tutti i materiali, gli arredi, gli oggetti, le suppellettili che ti serviranno (eventualmente) per fare un home staging fisico.

Grazie all’home staging virtuale puoi inserire l’immobile immediatamente sul mercato, risparmiando le settimane o i mesi che ti serviranno per i lavori. E i compratori cominceranno subito ad arrivare.

Home staging fisico
Allestire l’immobile per i potenziali acquirenti serve ad aiutarli a farli “sentire a casa”. A vedere i pregi e a capire come minimizzare gli eventuali difetti.

Se un immobile è poco luminoso, per esempio, l’home stager sceglierà i colori più adatti per pareti e arredi, studierà la giusta illuminazione e userà degli specchi per aumentare la luce.

studio-homepage

Tuttavia, potresti dirmi: “Quindi l’obiettivo di un Home Stager è solo nascondere i difetti per accelerare i processi di vendita?”.

Non è affatto così: lo scopo primario è ricreare la casa in vendita e renderla accattivante e attraente come una vetrina. L’arredo sarà disposto in modo impeccabile a seguito di una pulizia affondo della casa; è importante spersonalizzare gli ambienti: rimuovere foto, poster, calamite, qualsiasi oggetto che possa ricondurre al proprietario.

L’Home Stager potrà anche procedere con alcune riparazioni, o ridipingere. Piccoli interventi, questi, studiati alla perfezione: l’improvvisazione non garantisce certo risultati e, in questi casi, la prima impressione può essere determinante.
Ed è a proposito di risultati che l’Home staging trionfa: basti pensare che, grazie a questo intervento, negli Usa gli immobili vengono venduti entro 30 giorni dalla messa in vendita e ad una cifra superiore rispetto al prezzo di domanda.

I clienti comprano casa sull’onda dell’emozione, e l’home staging serve proprio a questo. A far provare emozioni positive ai possibili acquirenti, che quindi comprano prima e senza tirare sul prezzo.

Ci stai pensando, eh?!

Se anche tu hai una casa o un appartamento e vuoi evitare errori, perdite di tempo e denaro, richiedi ora una consulenza Gratuita con un nostro Interior Design

0commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.